Premio Il Poggio

Educandato

Premio Il Poggio

Il Premio “Il Poggio”, istituito nel 2017, viene conferito a donne di successo che hanno, con il proprio lavoro e la propria tenacia, raggiunto l’eccellenza delle proprie rispettive attività professionali, umane o sociali.

Un progetto, questo, che intende avvicinare gli studenti e le studentesse a realtà assolutamente diverse tra loro, accomunate però dalla presenza al loro interno di Donne decise, che hanno dedicato la loro vita a ciò che più le appassiona, divenendo dei veri e propri esempi per le ragazze di oggi che sognano una carriera nei campi più disparati.

Dallo sport alla cultura, dalla politica alla giustizia, passando per medicina, giornalismo, industria e scienza, molte sono le donne che si sono distinte nelle rispettive carriere o per eccezionali impegni professionali o sociali. Tutte unite sotto il segno della determinazione a raggiungere l’eccellenza.

Dal  2017 ad oggi, i premi sono stati conferiti a:

– Dacia Maraini, scrittrice – sezione Letteratura
– Barbara Jatta, Direttore dei Musei Vaticani – sezione Arte
– Cesara Buonamici, giornalista Mediaset – sezione Giornalismo
– Sonia Sarno, giornalista Rai – sezione Giornalismo
– Micaela Le Divelec Lemmi, Executive Vice President and Chief Corporate Operations Officer di Gucci – sezione Moda
– Catia Pellegrino, capitano della Marina Militare – sezione Forze Armate
– Federica Pellegrini, nuotatrice olimpica – sezione Sport
Simona Quadarella, Atleta Nazionale di Nuoto – FIN – sezione Sport
– Caterina Ceccuti, Vice Presidente Fondatrice di “Voa Voa! Onlus – amici di Sofia” – sezione Associazionismo.
– Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senatosezione Politica
– Patrizia Pompei, Presidente di Sezione Tribunale di Firenze – sezione Giustizia
Lucia Aleotti, CdA Menarini Farmaceutica – sezione Industria
– Fabiola Gianotti, Direttrice Generale CERN – sezione Scienza
Audrey Azoulay, Direttrice Generale UNESCO – sezione Cultura
– Barbara Ensoli, Direttore Centro Naz. per la Ricerca su HIV/AIDS – sezione Medicina

 

Premi speciali sono inoltre stati conferiti a:

– Michelle Hunzicker
– Marcello Foa
– Sara Riffeser Monti